FERENC FRICSAY o della composizione, del vivere, della bellezza (e del corteggiamento tra i flauti lombrichi)

5 dicembre 2010 § Lascia un commento

Ringraziamo l’architetto Angelo Molfetta per averci fatto conoscere un video meraviglioso, intenso, emozionante come pochi, in cui il maestro Ferenc Fricsay, malato, smagrito, ma ancora pervaso da una forza interiore che vorremmo avere almeno in sedicesimo, dirige le prove d’orchestra de “La Moldava” di Bedrich Smetana. Il video integrale e sottotitolato in italiano si trova nel sito di Roberto Filippetti (per scaricare, tasto destro sull’icona del player e una preghiera al vostro router).

Guardandolo abbiamo spontaneamente pensato alle “revisioni” di Gian Carlo Leoncilli Massi, il nostro maestro di composizione architettonica (“più ombra, figlio, più ombra!”) scomparso nel 2007, nelle quali musica, architettura e  composizione erano un’unica grande e inscindibile questione.

Buona visione!

Annunci

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo FERENC FRICSAY o della composizione, del vivere, della bellezza (e del corteggiamento tra i flauti lombrichi) su C T O N I A.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: